fbpx

Narrative medicine storyline, donne che hanno vissuto o vivono l’esperienza di cura per il tumore al seno: racconta la tua storia

Fondazione ISTUD sta raccogliendo le narrazioni delle donne che hanno vissuto o vivono l’esperienza di cura per il tumore al seno; l’iniziativa è stata in particolare lanciata da Marina Mariani, partecipante all’attuale edizione del Master in Medicina Narrativa Applicata. Marina ha vissuto per due volte l’esperienza di cancro al seno e, attraverso questa attività di ascolto, intende portare alla luce i vissuti, gli scenari di cura, le modalità di comunicazione e le relazioni tra pazienti e curanti.

Desideriamo quindi invitare le donne interessate a far sentire la propria voce, raccontando le proprie esperienze di cura attraverso una traccia proposta.

La traccia è stata individuata dopo un lavoro attento di analisi e scelta delle parole, espressione di un linguaggio universale. Con questa stessa traccia, infatti, stiamo raccogliendo le narrazioni di donne che vivono le cure per tumore al seno anche in Francia, Portogallo e Australia.

Ѐ la prima occasione di un progetto di cooperazione narrativa internazionale; il nostro intento e augurio è quello di capire, attraverso le narrazioni, gli elementi comuni e quelli di diversità tra i Paesi nell’organizzazione e gestione dei percorsi e delle relazioni di cura, i punti di forza da apprendere e trasmettere, e quelli di debolezza su cui concentrare gli interventi di miglioramento.

Ringraziamo fin da ora chiunque vorrà rilasciare la propria narrazione.

Share:

Written by

Epidemiologa e counselor, divulgatrice delle Humanities for Health in Italia. "Coming from a classic humanistic high school, I’ve chosen to integrate this knowledge with scientific university studies, in primis, chemistry and pharmacology. After this experience, I quit academy since I wanted to challenge myself in “real life practice” in the private multinational environment, and through these I’ve been following international projects. I worked in a private company in medical research then moved to health economics among the pioneers, achieving also an academic specialization in Epidemiology, and and then I moved to consultancy and to business education. Fondazione ISTUD with this humanistic management approach represented the possiblity to build a bridge between science and humanities in health care. In the mean while I became counselor with transactional analysis vision. I'm deeply inspired by culture, multinational exchange, youth concrete education, gender non discrimination, and social living. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.