fbpx

Fuori dal blu: interviste dalla conferenza stampa di presentazione del progetto

Il progetto Fuori dal Blu è stato ideato e realizzato nel 2019 dall’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, con il patrocinio di due società scientifiche, la SINPF (Società Italiana di NeuroPsicoFarmacologia) e SIP (Società Italiana di Psichiatria), di Fondazione ONDA, e il supporto non condizionato di Lundbeck Italia. Sono inoltre stati coinvolti cinque centri di Psichiatria italiani esperti nella cura della Depressione maggiore.

Il 30 gennaio 2020 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei risultati del progetto e del libro che ne è stato tratto, Fuori dal blu: Flussi di esperienze nei racconti di pazienti, familiari e curanti sulla Depressione

Riportiamo di seguito le interviste raccolte durante la giornata di conferenza stampa:

Luigi Reale, Direttore dell’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, ci parla del libro Fuori dal blu che è stato prodotto in concomitanza della ricerca, dei suoi protagonisti e della triangolazione di storie grazie alla quale si è stati in grado di restituire una fotografia esaustiva, prendendo in considerazione la voce di pazienti, familiari e medici curanti – intervista

Paola Chesi, Ricercatrice dell’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, ci parla delle voci e dei mondi emersi dal progetto di Medicina Narrativa Fuori dal Blu: una solitudine difficile da far comprendere, che bisogna curare attraverso un percorso terapeutico, accompagnandolo ad attività propositive e attraverso la condivisione della propria storia con i familiari e caregiver – intervista

Maria Giulia Marini, Direttore Scientifico e dell’Innovazione dell’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, ci parla dell’impiego del metalinguaggio semantico naturale all’interno del progetto. Un modo per dare una prospettiva futura ai protagonisti di queste storie, trovando una base emotiva da condividere e ritrovare per andare oltre e proseguire nel cammino della propria vita – intervista

Tiziana Mele, Amministratrice di Delegata Lundbeck Italia, ci parla del sostegno non condizionato che Lundbeck ha dato al progetto Fuori dal Blu, il primo progetto di medicina narrativa sul tema composto da 96 narrazioni diverse: una grande ricchezza per esplorare la condizione di chi vive questa condizione, dei suoi familiari e di chi gli sta accanto come caregiver – intervista

Roberta Anniverno, Responsabile del Centro Psiche Donna Dipartimento Neuroscienze e Salute Mentale ASST Fatebenefratelli-Sacco di Milano, ci parla della condizione di solitudine delle persone che soffrono di depressione maggiore: una solitudine che parte da una mancanza di energie psichiche e fisiche che impedisce ai soggetti interessati di andare avanti. A questa condizione si aggiunge lo stigma sociale della depressione, vista come mancanza di energie e di voglia di cambiamento, che rende ancora più difficoltosa la condivisione di questa esperienza con altre persone – intervista

Ubaldo Sagripanti, ASUR Marche DSM AV3, ci parla delle potenzialità derivanti dall’unire le modalità di ricerca tradizionale con quelle della Medicina Narrativa: un nuovo approccio, che si appoggia a quello narrativo per prendersi la possibilità di dare uno sguardo alla natura non standardizzabile della malattia, gettando le basi per un nuovo modo di fare ricerca nel campo medico – intervista

Share:

Written by

Laurea magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Specializzata nel campo dell’antropologia medica, ha condotto attività di formazione a docenti, ingegneri e medici operanti in contesti sia extra-europei che cosiddetti “multiculturali”. Ha partecipato a diversi seminari e conferenze, a livello nazionale e internazionale. Ha lavorato nel campo delle migrazioni e della child protection, focalizzandosi in particolare sulla documentazione delle torture e l’accesso alla protezione internazionale, svolgendo altresì attività di advocacy in ambito sanitario e di ricerca sull’accesso alle cure delle persone migranti irregolari affette da tubercolosi. Presso l’Area Sanità di Fondazione ISTUD si occupa di ricerca, scientific editing e medical writing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.