FUORI DAL BLU: Flussi di esperienze nei racconti di pazienti, familiari e curanti sulla Depressione

Con il patrocinio di

Progetto FUORI DAL BLU: Flussi di esperienze nei racconti di pazienti, familiari e curanti sulla Depressione

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Il progetto si propone di realizzare un’attività di ascolto a 360° delle persone che vivono la depressione maggiore e di chi si prende cura di loro, familiari e professionisti sanitari, attraverso una raccolta sistematica di narrazioni dai tre punti di vista.

Attraverso la scrittura, si intende individuare ulteriori aspetti del vissuto quotidiano con tale condizione, e i fattori di supporto che influiscono sulla riemersione dalla depressione.

L’indagine è rivolta:

  • alle persone che vivono la condizione di depressione maggiore, in due momenti chiave: durante la malattia e quando si percepiscono fuori dalla fase depressiva;
  • ai familiari/caregiver delle persone con depressione maggiore;
  • agli psichiatri che curano la depressione maggiore.

PRESENTAZIONE DEI RISULTATI DEL PROGETTO

con il supporto non condizionato di

INTERVISTE DALLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Luigi Reale, Direttore Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, presenta il libro “Fuori dal Blu”.
Paola Chesi, Ricercatrice dell’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, introduce i principali risultati emersi dalle narrazioni di depressione maggiore.
Maria Giulia Marini, Direttore dell’Innovazione dell’Area Sanità e Salute di Fondazione ISTUD, spiega l’importanza del linguaggio giusto per parlare della depressione maggiore.
Tiziana Mele, Amministratore Delegato Lundbeck Italia, ci parla del sostegno non condizionato che Lundbeck ha dato al progetto Fuori dal Blu.
Ubaldo Sagripanti, ASUR Marche DSM AV3 Civitanova Marche, ci parla delle potenzialità derivanti dall’unire le modalità di ricerca tradizionale con quelle della Medicina Narrativa.
Roberta Anniverno, Responsabile Centro Psiche Donna Dipartimento Neuroscienze e Salute mentale ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano, ci parla della condizione di solitudine delle persone che soffrono di depressione maggiore.

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL MANUALE

Video integrale della Conferenza Stampa – 22/01/2021

Presentazione del Manuale

PUBBLICAZIONI

Il manuale “Medicina Narrativa, un punto di svolta per prendersi cura della depressione”

La narrazione come risorsa aggiuntiva per affrontare gli eventi trascorsi e presenti durante la pandemia

Un libro sull’utilizzo della medicina narrativa come risorsa aggiuntiva nella cura delle persone con depressione, rivolto a tutte le figure sanitarie fulcro della prevenzione e cura di una patologia riconosciuta dall’ OMS come la prima causa di disabilità a livello mondiale, oggi un ulteriore aumento in seguito la pandemia.

Autori: Matteo Balestrieri, Paola Chesi, Maria Giulia Marini, Claudio Mencacci, Monica Migliorati, Maurizio Pompili, Luigi Reale, Ubaldo Sagripanti, Salvatore Varia

Editore: Edizioni Effedi, 2020

Realizzato con il patrocinio di SINPF, SIP e ONDA e il contributo non condizionato di Lundbeck.

Acquistabile sui principali canali di distribuzione

Disponibile come corso FAD ECM


Fuori dal Blu

L’Organizzazione Mondiale della Sanità valuta la depressione maggiore come uno dei disturbi più invalidanti al mondo, interessando, secondo le ultime stime, 350 milioni di persone, di cui 3 milioni in Italia.

Le narrazioni “a tre voci” raccolte in questo libro da persone con depressione maggiore, loro familiari e curanti, aiutano a comprendere il vissuto quotidiano, i risvolti familiari, relazionali, lavorativi e sociali di chi vive la depressione, e permette di far emergere elementi spesso taciuti, nascosti o non considerati, e le risorse messe in campo per andare oltre la tristezza, affinché la vita si possa ridipingere di luce.

Le narrazioni sono state raccolte attraverso il progetto di ricerca Fuori Dal Blu, realizzato tra maggio e settembre 2019 attraverso il coinvolgimento di cinque centri di Psichiatria italiani esperti nella cura della Depressione Maggiore.

Dare voce ai vissuti di tutti coloro che ruotano attorno ad un percorso di cura per depressione, per contribuire a ridurre la distanza ancora esistente tra la gestione clinica della patologia e l’assistenza desiderata da parte delle persone in cura.

Questo libro intende sensibilizzare e stimolare la comunità scientifica e l’intera cittadinanza a conoscere e comprendere meglio la depressione maggiore, per arginare lo stigma ancora esistente di una malattia che spesso non viene riconosciuta come tale, e pertanto viene tenuta nascosta. E invece, se è vero che la depressione è una malattia, è altrettanto vero che da essa si può guarire, anche con la condivisione delle esperienze.

A cura di: Paola Chesi, Maria Giulia Marini, Luigi Reale

Editore: Edizioni Effedi, 2020

Realizzato con il patrocinio di SINPF, SIP e ONDA e il contributo non condizionato di Lundbeck