fbpx

Il colore e l’emozione nelle relazioni di cura

L’Area sanità e salute di ISTUD, con il contributo non condizionato di DANSAC, sta sviluppando nell’ambito di un innovativo progetto di Arte Terapia rivolto alle persone con stomia due nuove APP, ColorE e stArt.

ColorE è una APP che si rivolge alle persone con stomia e permette loro, in ogni momento della giornata, di indicare la scala dei colori più rappresentativa di quell’istante (basata sul test dei colori di Luscher), l’emozione che prevale (basata sulla ruota di Plutchik) ed uno spazio dove poter narrare liberamente come ci si sente. Uno strumento digitale nuovo ed immediato per esprimere attraverso i colori, le emozioni e le parole il proprio stato emotivo ed essere in contatto con lo stomaterapista.

app

stArt è l’applicazione speculare di ColorE, si rivolge agli Stomaterapisti e permette loro di osservare in ogni momento della giornata come si sentono i rispettivi pazienti, analizzare attraverso dei tracciati la scala dei  colori che hanno selezionato, le emozioni che in loro prevalgono, e leggere le narrazioni. In caso di emozioni negative ripetute nel tempo, l’APP permette allo stomaterapista di rilasciare delle notifiche al proprio paziente, creare un contatto per successivi approfondimenti.

L’utilizzo sperimentale nei prossimi mesi di queste APP permetterà di costruire una differente relazione tra stomaterapista e persona con stomia spostando l’attenzione dalla gestione dei soli aspetti tecnici della stomia alla presa in carico della persona in senso più ampio, al significato che attribuisce ai colori, le sue emozioni le narrazioni del suo vissuto.

Share:

Written by

Laurea in Scienze Politiche, Master in Management Sanitario presso la SDA Bocconi di Milano. Ha sviluppato e condotto numerosi progetti di ricerca applicata, percorsi di formazione e interventi di consulenza in ambito socio-sanitario. Studioso e docente di organizzazione e politica sanitaria, ha approfondito il tema della sostenibilità e della personalizzazione delle cure attraverso l’approccio narrativo. Negli ultimi anni ha lavorato in particolare nel mondo della disabilità e delle malattie neurodegenerative. E’ Responsabile dell’Area Sanità di ISTUD e membro del Direttivo della Società Italiana di Medicina Narrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.