fbpx

Arte e colore in ospedale

Fondazione ISTUD con il contributo non condizionato di DANSAC ha ideato un progetto per introdurre l’uso dell’arte all’interno dell’ambulatorio di stomia. Avvalendosi delle competenze artistiche degli studenti di un liceo artistico l’iniziativa prevede la produzione di rappresentazioni figurative a partire dalla narrazione e dall’ascolto di storie delle persone con stomia e la realizzazione di un’opera muraria all’interno di uno spazio dell’ospedale.

L’uso delle arti (pittura, scultura, musica, danza, teatro, costruzioni e narrazioni di storie, racconti e così via) nei contesti di cura e in particolare nelle strutture medico-sanitarie permette di promuovere la salute e la guarigione, innalzando il livello di benessere di chi vive quel luogo.

Share:

Written by

Laurea in Scienze Politiche, Master in Management Sanitario presso la SDA Bocconi di Milano. Ha sviluppato e condotto numerosi progetti di ricerca applicata, percorsi di formazione e interventi di consulenza in ambito socio-sanitario. Studioso e docente di organizzazione e politica sanitaria, ha approfondito il tema della sostenibilità e della personalizzazione delle cure attraverso l’approccio narrativo. Negli ultimi anni ha lavorato in particolare nel mondo della disabilità e delle malattie neurodegenerative. E’ Responsabile dell’Area Sanità di ISTUD e membro del Direttivo della Società Italiana di Medicina Narrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.