I risultati del progetto “NOI: tecnologia e bambino”

I risultati del progetto “NOI: tecnologia e bambino”, svolto con il contributo di Roche Diabetes Care Italy SpA, sono stati presentati durante il Congresso SIEDP 2017 – Padova, 27-29 settembre durante il simposio «Tecnologie e bambino: da disease a illness».

Il progetto ha visto la raccolta di 73 persone tra ragazzi con diabete e loro genitori che hanno raccontato il loro rapporto con la tecnologia per la gestione quotidiana del diabete.

I principali punti emersi dalla ricerca sono stati:

– Il diabete di tipo I è una patologia che ha impatto nella vita quotidiana del bambino/ragazzo, ne influenza infatti la routine quotidiana e il rapporto con gli altri, che chiedono spiegazioni e dimostrano interesse.
– In alcuni casi la necessità di controllare l’alimentazione, le attività e l’andamento notturno della glicemia rappresentano un peso.
– La tecnologia rappresenta però un supporto per il ragazzo e la famiglia, aiuta nel rapporto con gli altri e anche nel gestire i livelli della glicemia sia di giorno che di notte.
– Per il futuro c’è grande la speranza per dispositivi più avanzati e progressi in campo medico-scientifico

Share:

Written by

Laureata in Economia Politica presso l'Università degli Studi di Pavia. Al momento all'interno di Fondazione ISTUD si occupa di progetti di studio del sistema sanitario, tra cui l’Osservatorio delle Cure Primarie, e di ricerca nel campo della salute e del benessere. Ha applicato la ricerca narrativa nelle organizzazioni di lavoro nel modo dei servizi della pubblica amministrazione per comprendere lo stato di salute dei collaboratori. Inoltre, è responsabile del coordinamento del master Scienziati in Azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.